7 Giugno 2021 / Humus Job

Verde Vivace il colore dell’olio di Salla e Antonino

A dicembre 2020 è stato registrato il Contratto di Rete <<Humus>> e Verde Vivace è la prima azienda agricola a essersi iscritta.
Conoscevano Humus Job da un anno perché si erano iscritti alla piattaforma di incontro domanda/offerta lavoro. Ma il motivo profondo che ha spinto Salla e Antonino ad avvicinarsi a Humus Job è stata la condivisione della nostra mission: il lavoro in agricoltura deve essere regolare ed etico.
Infatti, in Verde Vivace si lavora in modo socialmente sostenibile perché, come ci dice Salla, “i lavoratori che assumiamo per aiutarci nei compiti stagionali devono essere adeguatamente compensati e trattati con rispetto”. E in Humus Job e nella nostra Rete hanno intravisto l’opportunità per entrare in contatto con altre aziende che hanno a cuore l’impatto ambientale e che credono, come loro, che il lavoro debba essere retribuito equamente.
Entrare a fare parte della Rete di Humus Job rappresenta dunque per Verde Vivace un’occasione di contatto con aziende che condividono gli stessi valori e la possibilità concreta di costruire una massa critica per generare un differente modo di fare agricoltura e diventare più incisivi sul mercato valorizzando impatto sociale e ambientale delle imprese stesse.

Verde Vivace è stata fondata nel 2018 “per produrre olio extravergine di oliva genuino e di alta qualità – ci dice Antonino – ma anche per promuovere la mia terra d’origine, la Calabria”.
Antonino e Salla sono i titolari dell’azienda Verde Vivace, lui calabrese e lei finlandese.
Viene spontaneo chiedersi come sia arrivata una donna finlandese nella provincia di Lamezia Terme e come sia nata l’idea di creare un’azienda agricola in quelle terre bellissime e ricche di contraddizioni.
“Ci siamo conosciuti a Roma – dice Salla che percepisce la nostra curiosità – Antonino era arrivato lì nel 1997 per studiare e io mi ero trasferita nel 2010. Abbiamo pensato quasi subito di trasferirci in Calabria e iniziare a coltivare i terreni della famiglia di Antonino.”
E da un’idea di due innamorati in un piccolo appartamento nella capitale, è nata questa impresa agricola che coltiva olive, soprattutto della varietà locale Carolea, e produce olio di altissima qualità nei territori tra il mare e le colline del Golfo di Lamezia, in provincia di Catanzaro.

© Verde Vivace

Quando Salla e Antonino sono arrivati in Calabria, hanno notato che intorno agli uliveti di famiglia c’era un numero considerevole di terreni abbandonati. “E’ un peccato vedere splendidi ulivi annegare tra le erbacce senza benefici della cura e dell’amore”. Questa è stata la ragione che ha spinto la coppia a prendere in gestione gli uliveti abbandonati e coltivarli. Ora coltivano 10 ettari di terreni, alcuni acquistati e altri in affitto.
La zona della Calabria in cui crescono gli ulivi di Verde Vivace ha una lunga storia di produzione di olio d’oliva di alta qualità. La Calabria, infatti, è il secondo produttore di olio d’oliva in Italia anche se spesso, come ci dice Antonino, un pò sottovalutato.
Tornare in Calabria, riprendere il lavoro nei campi è stata un’idea condivisa.

© Annachiara Viola Photographer

E nell’idea di Salla e Antonino, una mission molto chiara: creare un’impresa moderna, che coniughi su un terreno comune l’antica saggezza della natura, il rispetto dell’ambiente e dell’uomo in tutte le sue sfumature e la tecnologia più recente. “Non abbiamo paura dei cambiamenti e guardiamo al futuro”. Salla è decisa quando ci dice che vogliono che i loro clienti comprendano il processo di produzione dell’olio d’oliva di qualità che acquistano e che possano seguire il loro lavoro. Per questo usano in modo molto puntuale e costruttivo la tecnologia e i social.

Abbiamo chiesto ai titolari di Verde Vivace quali siano le sfide che si trovano ad affrontare quotidianamente e Antonino, con semplicità, ci ha risposto che è il lavoro con la natura la sfida più grande. “Ci sono tantissime cose che possono andare storte durante l’anno. O fa troppo caldo, troppo freddo, piove troppo, piove troppo poco, è troppo umido, non abbastanza umido … Puoi solo provare a fare bene il tuo lavoro, prenderti cura degli alberi e del terreno, e sperare per il meglio!”

Salla, però, sorridente e positiva, puntualizza subito: “Ma lavorare con la natura è una cosa bellissima. Già il fatto che non devi passare le giornate in un ufficio, ma puoi andare a lavorare all’aria aperta, in mezzo a fiori e alberi, e sentire il canto degli uccelli, ti dà tanta energia. Siamo veramente fortunati in questo senso.”
Un’altra grande sfida che la coppia ci riporta riguarda le spese: ogni anno, infatti, è necessario calcolare attentamente le spese (fertilizzanti, attrezzatura, salario degli operai, diesel per il trattore ecc.). E ironizzano: “Specialmente stressante è stimare quanto quest’anno dovremo pagare il meccanico!”.

Il Contratto di Rete <<Humus>> rappresenta per loro un’opportunità anche su questo piano perché, condividendo con altre aziende, è possibile abbattere alcune spese ed aumentare la sostenibilità economica dell’impresa e la competitività sul mercato.

Ma la collaborazione non è una cosa scontata e Salla, un pò dispiaciuta, ci dice di quanto sia faticoso riuscire a trovare aziende che la pensino come loro, collaborare, passare da una visione individualistica a un’idea di cambiamento condiviso, collettivo. Ci riporta – anche un pò basita perché il suo background appartiene a mondi molto diversi dal profondo sud del nostro paese – di quanto non sia ancora radicata l’idea che il lavoro debba essere equo e regolare. Al contrario, nel territorio magnifico in cui Verde Vivace produce l’olio, è ancora troppo radicata l’idea che i lavoratori si possano assumere in modo non del tutto regolare e pagare meno di quanto previsto dal Contratto Collettivo Nazionale.

La Calabria è un territorio magnifico ma alquanto complesso e l’azienda di Salla e Antonino non dista tanti chilometri dai purtroppo noti ghetti di San Ferdinando e Rosarno.
Ma Verde Vivace non è solo un nome: è il verde della speranza e la vivacità di Salla, Antonino e i loro collaboratori che non si fermano mai e agiscono nel quotidiano per generare un cambiamento nel mondo dell’agricoltura.

Entra anche tu a far parte della Rete di Humus Job.

Non sei ancora iscritto? Inserisci i tuoi dati e iscriviti per avere accesso alle risorse Freemium e, se sei interessato, per entrare nella Rete di Humus Job.

In agricoltura si può lavorare in regola.

Iscriviti gratis alla nostra piattaforma per trovare un lavoro regolare con le aziende di Humus Job.

Le nostre news sul mondo dell’agricoltura sostenibile

29 Novembre 2021 / Humus Job / Rete
IL CAMBIAMENTO SOCIALE IN AGRICOLTURA: COLLABORAZIONE, FILIERE ETICHE E LAVORO REGOLARE.
A Cuneo, le aziende aderenti alla Rete di Humus Job organizzano un evento di due giorni per discutere di cambiamento sociale in agricoltura, uno dei temi cardine su cui si fonda la rete.
15 Novembre 2021 / Humus Job / Rete
Antagonisti: birra, ospitalità, passione e la rinascita dei borghi montani
Il progetto virtuoso di un gruppo di giovani in Valle Varaita: birra, ospitalità e passione per far rinascere un territorio marginale.
1 Novembre 2021 / Humus Job / Rete
La Rete ‘Humus’ e i primi 6 mesi di vita
Dalla nascita della rete sono successe tante cose e la concretezza dello strumento inizia a dare i primi risultati.
25 Ottobre 2021 / Rete
Seminare Comunità: il seme è stato piantato, e crescerà rigoglioso!
Finanziato da Fondazione Finanza Etica, il progetto nel biellese volge al termine: il 9 ottobre si è conclusa la parte sull'agricoltura sostenibile.
18 Ottobre 2021 / Humus Job
Lou Porti, una piccola azienda agricola polifunzionale di montagna
Lou Porti è un'azienda agricola in montagna che contribuisce a creare un mondo più giusto e un'agricoltura sostenibile.
11 Ottobre 2021 / Humus Job / Lavoro
‘LAVORO 100% ETICO’ in agricoltura?
Un Disciplinare del Lavoro Sostenibile in agricoltura e un Percorso di eticità dietro al Marchio 'Lavoro 100% Etico' di Humus Job. Un modo per riconoscere alle aziende agricole l'impatto sociale positivo.
4 Ottobre 2021 / Humus Job / Rete
SOSTENIBILITÀ ECONOMICA E SOCIALE IN AGRICOLTURA
E’ possibile costruire un modello di agricoltura che tenga insieme sostenibilità economica e sociale o le due cose si escludono?
27 Settembre 2021 / Humus Job
3 giovani e la semplicità della terra: Braccia Rese
Braccia Rese è la storia di Elia, Livio e Giovanni, tre giovani ritornati alla terra per restituire la loro energia al territorio che li ha cresciuti.
20 Settembre 2021 / Lavoro / Freemium
Barikamà: la Cooperativa Resistente
Erano sfruttati nei campi di Rosarno come braccianti ma hanno deciso di fondare una cooperativa agricola per autodeterminarsi: una storia di resistenza e libertà.
13 Settembre 2021 / Humus Job / Rete
CONNETTERE PER INNOVARE: “ACCADEMIA DELLA VIGNA”
Un progetto sperimentale per il comparto vitivinicolo: formazione e inserimento lavorativo nel territorio albese a cura di Humus Job, Exar e altri partners.
6 Settembre 2021 / Humus Job
QUANDO IL CIBO IN MONTAGNA E’ LIBERO
Intervista a Juri Chiotti, chef che ha scelto di lasciare le stelle della cucina per guardare quelle vere, nei cieli di montagna.
2 Agosto 2021 / Lavoro
La mobilità come misura dello sfruttamento
La mobilità può essere una misura di un modello di sfruttamento in agricoltura ma a fare da contraltare ci sono anche iniziative virtuose in favore dei braccianti.
26 Luglio 2021 / Humus Job / Rete
Vuoi aprire un’azienda agricola?
Luca Barraco, responsabile della gestione clienti di Humus Job, ci racconta la sua esperienza nel mondo delle imprese agricole. Vita vissuta per rispondere a domande che in tanti si fanno.
19 Luglio 2021 / Humus Job / Rete
Ha un anno la prima CSA in Piemonte e si chiama Cresco
Ha un anno e mezzo la prima Comunità a Supporto dell'Agricoltura del Piemonte. Dalle idee e dalla passione di due giovani della Valle Varaita è nata Cresco.
12 Luglio 2021 / Humus Job / Lavoro / Rete
Job Sharing in agricoltura
Cos'è il Job Sharing agricolo? Come e perché aumenta la sostenibilità economica e sociale delle aziende?
5 Luglio 2021 / Humus Job / Rete
Seminare giustizia per produrre pomodori etici
La Cooperativa Pietra di Scarto opera da 25 anni nel territorio di Cerignola per generare inclusione sociale attraverso il lavoro dignitoso nei campi.
28 Giugno 2021 / Humus Job
I Tesori inestimabili della Terra
La Cooperativa I Tesori della Terra è di Cuneo, si prende cura della Terra e delle persone e ha scelto di fare parte della Rete di Humus Job.
21 Giugno 2021 / Lavoro
Agri-cultura: sostantivo femminile
Agricoltura: un sostantivo femminile e l'importante ruolo della donna tra cambiamenti nella storia, innovazione, fatiche e canti popolari
15 Giugno 2021 / Rete
Le Comunità a Supporto dell’Agricoltura o CSA
Le Comunità a Sostegno dell'Agricoltura - le CSA - sono un modello concreto per costruire un cambiamento in agricoltura che passa attraverso condivisione, corresponsabilità, valore del cibo e del lavoro di chi lo produce
31 Maggio 2021 / Lavoro
La vita dei migranti tra campi e questure
Quali sono le conseguenze del lavoro irregolare per gli stranieri? Il circolo vizioso che attanaglia l'umanità dei migranti tra lavoro e documenti.
24 Maggio 2021 / Rete
“Chi fa da sé fa per tre” o “L’unione fa la forza” ?
Dall'approccio ingegneristico origina il modello economico competitivo, da quello etico il modello cooperativo. E' possibile emanciparsi dalle logiche egoistiche del mero profitto e favorire un’economia partecipata e socialmente equa?
17 Maggio 2021 / Humus Job / Rete
L’Alveare che dice Sì! a Humus Job
Una sinergia tra realtà diverse - ma unite da visioni comuni - che amplifica la portata delle singole azioni nel perseguimento di un obiettivo condiviso: creare una filiera corta ed etica per i lavoratori, i produttori e i consumatori.
13 Maggio 2021 / Voce ai lettori
Gli invisibili in agricoltura
Come ogni anno sta per iniziare la campagna di raccolta di frutta e verdura nelle nostre campagne. Se è il lavoro degli immigrati a produrre il nostro cibo, quello stesso lavoro scompare dalla vista nella narrazione ufficiale.
10 Maggio 2021 / Lavoro
Lavoro equo e regolare: piccoli passi di consapevolezza
Cause e conseguenze del lavoro irregolare sui lavoratori e sulle aziende agricole in Italia.
3 Maggio 2021 / Rete
La Rete d’impresa di Humus Job: respiro nazionale e organizzazione territoriale
Un contratto di rete per aumentare la sostenibilità delle piccole e medie aziende agricole e contrastare lavoro grigio, nero e caporalato.
29 Aprile 2021 / Lavoro
Articolo 1 della Costituzione Italiana: l’Italia è una Repubblica fondata sul lavoro.
Il 1° maggio è la festa dei lavoratori: una data simbolica per tutte le lotte, passate e attuali, per il riconoscimento dei diritti e della dignità delle lavoratrici e dei lavoratori.
28 Aprile 2021 / Rete
Seminare Comunità: un piccolo seme pronto a crescere
Finanziato da Fondazione Finanza Etica, un progetto che parte dall'agricoltura per creare nuove comunità a presidio dei territori montani.
26 Aprile 2021 / Humus Job / Lavoro
Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori. Parte 2
La storia di Humus Job: esperienza e nuovi incontri, e un modello innovativo per un cambiamento sostenibile in agricoltura.
23 Aprile 2021 / Rete
Reti d’impresa agricole: strumenti per aumentare la sostenibilità.
Un modello per raggiungere obiettivi comuni ancora poco utilizzato. Molteplici vantaggi per una crescita sostenibile.
20 Aprile 2021 / Humus Job
Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori. Parte 1
2 anni di Humus Job e il modello di agricoltura in rete per contrastare il lavoro irregolare nei campi e favorire la sostenibilità economica e sociale per le aziende.
15 Aprile 2021 / Lavoro
Come e perché è nata la legge sul caporalato
Come e perché è nata la Legge sul Caporalato. Le battaglie dei braccianti e i morti per sfruttamento in agricoltura che hanno portato alla nascita della Legge sul Caporalato nel 2016 in Italia.
2 Aprile 2021 / Lavoro
Lo sfruttamento a colori, dal lavoro nero al lavoro grigio
Il lavoro irregolare nel settore agricolo italiano e il ruolo della filiera agroalimentare

Se hai dei dubbi puoi scrivere o parlare con lo staff di Humus Job.