25 Ottobre 2021 / Rete

Seminare Comunità: il seme è stato piantato, e crescerà rigoglioso!

Il percorso Agricoltura Sostenibile del progetto “Seminare Comunità” sul territorio biellese è giunto a conclusione e sabato 9 ottobre si è svolta l’ultima giornata che ha coinvolto 5 dei corsisti che hanno seguito i precedenti 8 moduli teorici.
Un momento interamente dedicato al design di progetti agricoli – già esistenti, embrionali o ideali – con un focus specifico sulla sostenibilità e sull’approccio collaborativo.
Un momento per tirare le fila al termine di questa lunga, interessante e particolare strada fatta insieme.

Continua a leggere dopo l’immagine

© Humus Job
© Paolo Saglia

“Seminare Comunità” è un progetto che connette l’agricoltura al tema dell’abitare e intende valorizzare i produttori agricoli di un territorio coinvolgendoli in una corso di formazione in agricoltura e, attraverso l’incontro e lo scambio, promuove nuove modalità di stare insieme e abitare un territorio, i suoi spazi di lavoro e di vita. 

Il progetto ha preso vita grazie al sostegno di Fondazione Finanza Etica che ha affidato a NEMO – Nuova Economia in Montagna e Humus Job la realizzazione dello stesso. Nel progetto sono state coinvolte altre realtà con l’obiettivo di connettere il tema dell’agricoltura a quello dell’abitare collaborativo: ecco dunque che l’equipe di progetto si è allargata con è.one – abitarègenerativo s.r.l., società per la promozione dell’abitare condiviso (che ha la cooperativa Edilcasa di Biella come partner di territorio nel contesto di progetto) ed ERI-Educational – European Research Institute settore educativo.

“Seminare Comunità” è un progetto che verrà replicato in maniera analoga, ma con le debite differenze, nei territori della Lombardia e della Liguria a partire dal prossimo anno.

Il progetto è stato modificato in itinere perché il team di progetto è rimasto in costante ascolto di tutti gli attori coinvolti e ha declinato le azioni rispondendo alle istanze di tutti questi, in modo quanto più possibile adeguato.

Queste rimodulazioni spiegano molto bene quello che è un lavoro di attivazione di comunità.
Le prime rimodulazioni sono state dettate dall’emergenza COVID-19 che ci ha imposto la realizzazione del progetto in modalità on-line anziché in presenza.
A prescindere da questo, non si può strutturare un modello pensando che questo sia applicabile pedestremente in qualunque contesto: devono essere considerati i differenti ambienti in cui si opera, i diversi attori coinvolti – dalle aziende agricole ai corsisti passando per gli stakeholders, e le rispettive esigenze; nonché la differente connessione che si genera in ciascun territorio a seconda delle persone e delle realtà che dialogano.

Italia che cambia, media partner del progetto, ha raccontato i vari step di questo progetto (leggi gli articoli).
Oggi possiamo raccontarvi l’ultimo, curato da Humus Job, in attesa dell’articolo conclusivo che uscirà prossimamente.

All’ultima giornata hanno partecipato in 5: un’azienda agricola apistica di Biella – L’Aperitiva, un’associazione dell’eporediese – SE.MI. – che si occupa di orti sociali e reinserimento di persone con fragilità, una giovane associazione di Busca (CN) – Andirivieni – che si occupa di co-housing agricolo e una giovane donna che dall’alessandrino è in procinto di trasferirsi nel biellese e iniziare un’avventura di agricoltura e turismo.

© Humus Job

Eravamo partiti con quasi 30 corsisti ma, come per tutti i corsi di formazioni, lo zoccolo duro che resiste fino alla fine è sempre ridotto rispetto al numero iniziale.

Sono multipli i fattori alla base di questa riduzione dei numeri.
Innanzitutto, nell’organizzazione del corso il team di progetto si è dovuto confrontare con le criticità legate alla pandemia, ossia la realizzazione on line dello stesso; questa modalità ha dei limiti, perché l’unione tra i partecipanti che viene a crearsi è sicuramente meno forte. Di contro, nei mesi di lock-down, tra zone gialle e arancioni, la formazione on-line ha permesso a molte persone di impegnare il proprio tempo seguendo tematiche di loro interesse, una serata a settimana, per otto volte. Con le riaperture e la ripresa della stagione agricola, però, molti corsisti hanno ripreso le proprie attività e altrettante aziende agricole, ingaggiate per la formazione teorica, sono entrate nel pieno dei lavori potendo garantire una presenza minore.

Sabato 9 ottobre, con i cinque tenaci partecipanti abbiamo lavorato sui temi della sostenibilità – economica, sociale e ambientale – e dell’approccio collaborativo partendo dalle rispettive esperienze e progettualità.

Parallelamente, nella settimana precedente alla giornata conclusiva, il team di Humus Job ha incontrato alcune aziende agricole del territorio per spiegare loro il Contratto di Rete ‘Humus’, promuoverne l’adesione e favorire in questo modo la collaborazione tra le imprese coinvolte nel progetto e le altre aderenti alla Rete.

Output del progetto, infatti, è l’ingresso delle aziende che hanno aderito a “Seminare Comunità” nel network etico di Humus Job.
Il Contratto di Rete ‘Humus’ viene dunque offerto come strumento per favorire la condivisione di mezzi di produzione e trasformazione e manodopera al fine di aumentare la sostenibilità economica delle imprese e, a cascata, accrescere l’ impatto sociale delle stesse.

Abbiamo dunque incontrato un gruppo di aziende del territorio di Azeglio, imprese che già collaborano in modo informale e potenzialmente interessate allo strumento della rete d’impresa; in ultimo, abbiamo incontrato due aziende del territorio biellese.

Tutte le aziende che abbiamo incontrato hanno partecipato attivamente al progetto e al percorso formativo portando le proprie competenze ed esperienza; le stesse sono state attivate per coinvolgere altri imprenditori agricoli al fine di ampliare la rete e il potenziale della stessa e dello strumento della collaborazione.

La bellezza di questi progetti è che non finiscono con la chiusura “dei lavori ufficiali”.
Perché sono progetti finalizzati all’attivazione di territori e innescano processi che – se la struttura funziona – proseguono anche dopo la chiusura. Ed è proprio ciò che succederà perché si è innescato un processo virtuoso: i corsisti che hanno partecipato all’ultima giornata resteranno in contatto e le relazioni con altre realtà prolifereranno; le aziende agricole interessate potranno entrare nella Rete ‘Humus’ e continuare a lavorare e collaborare insieme.

Nel frattempo, il progetto poserà gli ultimi tasselli del puzzle con un incontro rivolto a finanziatori e stakeholder del territorio per costruire le basi, anche economiche, per una continuità sostenibile di quanto seminato; e i semi piantanti per l’abitare collaborativo germoglieranno con possibili connessioni al mondo dell’agricoltura.

Un progetto che volge al termine – su questo territorio – ma di cui è impossibile raccontare la fine perché le contaminazioni e la germinazione dei risultati è in fieri.

Entra anche tu a far parte della Rete di Humus Job.

Non sei ancora iscritto? Inserisci i tuoi dati e iscriviti per avere accesso alle risorse Freemium e, se sei interessato, per entrare nella Rete di Humus Job.

In agricoltura si può lavorare in regola.

Iscriviti gratis alla nostra piattaforma per trovare un lavoro regolare con le aziende di Humus Job.

Le nostre news sul mondo dell’agricoltura sostenibile

29 Novembre 2021 / Humus Job / Rete
IL CAMBIAMENTO SOCIALE IN AGRICOLTURA: COLLABORAZIONE, FILIERE ETICHE E LAVORO REGOLARE.
A Cuneo, le aziende aderenti alla Rete di Humus Job organizzano un evento di due giorni per discutere di cambiamento sociale in agricoltura, uno dei temi cardine su cui si fonda la rete.
15 Novembre 2021 / Humus Job / Rete
Antagonisti: birra, ospitalità, passione e la rinascita dei borghi montani
Il progetto virtuoso di un gruppo di giovani in Valle Varaita: birra, ospitalità e passione per far rinascere un territorio marginale.
1 Novembre 2021 / Humus Job / Rete
La Rete ‘Humus’ e i primi 6 mesi di vita
Dalla nascita della rete sono successe tante cose e la concretezza dello strumento inizia a dare i primi risultati.
18 Ottobre 2021 / Humus Job
Lou Porti, una piccola azienda agricola polifunzionale di montagna
Lou Porti è un'azienda agricola in montagna che contribuisce a creare un mondo più giusto e un'agricoltura sostenibile.
11 Ottobre 2021 / Humus Job / Lavoro
‘LAVORO 100% ETICO’ in agricoltura?
Un Disciplinare del Lavoro Sostenibile in agricoltura e un Percorso di eticità dietro al Marchio 'Lavoro 100% Etico' di Humus Job. Un modo per riconoscere alle aziende agricole l'impatto sociale positivo.
4 Ottobre 2021 / Humus Job / Rete
SOSTENIBILITÀ ECONOMICA E SOCIALE IN AGRICOLTURA
E’ possibile costruire un modello di agricoltura che tenga insieme sostenibilità economica e sociale o le due cose si escludono?
27 Settembre 2021 / Humus Job
3 giovani e la semplicità della terra: Braccia Rese
Braccia Rese è la storia di Elia, Livio e Giovanni, tre giovani ritornati alla terra per restituire la loro energia al territorio che li ha cresciuti.
20 Settembre 2021 / Lavoro / Freemium
Barikamà: la Cooperativa Resistente
Erano sfruttati nei campi di Rosarno come braccianti ma hanno deciso di fondare una cooperativa agricola per autodeterminarsi: una storia di resistenza e libertà.
13 Settembre 2021 / Humus Job / Rete
CONNETTERE PER INNOVARE: “ACCADEMIA DELLA VIGNA”
Un progetto sperimentale per il comparto vitivinicolo: formazione e inserimento lavorativo nel territorio albese a cura di Humus Job, Exar e altri partners.
6 Settembre 2021 / Humus Job
QUANDO IL CIBO IN MONTAGNA E’ LIBERO
Intervista a Juri Chiotti, chef che ha scelto di lasciare le stelle della cucina per guardare quelle vere, nei cieli di montagna.
2 Agosto 2021 / Lavoro
La mobilità come misura dello sfruttamento
La mobilità può essere una misura di un modello di sfruttamento in agricoltura ma a fare da contraltare ci sono anche iniziative virtuose in favore dei braccianti.
26 Luglio 2021 / Humus Job / Rete
Vuoi aprire un’azienda agricola?
Luca Barraco, responsabile della gestione clienti di Humus Job, ci racconta la sua esperienza nel mondo delle imprese agricole. Vita vissuta per rispondere a domande che in tanti si fanno.
19 Luglio 2021 / Humus Job / Rete
Ha un anno la prima CSA in Piemonte e si chiama Cresco
Ha un anno e mezzo la prima Comunità a Supporto dell'Agricoltura del Piemonte. Dalle idee e dalla passione di due giovani della Valle Varaita è nata Cresco.
12 Luglio 2021 / Humus Job / Lavoro / Rete
Job Sharing in agricoltura
Cos'è il Job Sharing agricolo? Come e perché aumenta la sostenibilità economica e sociale delle aziende?
5 Luglio 2021 / Humus Job / Rete
Seminare giustizia per produrre pomodori etici
La Cooperativa Pietra di Scarto opera da 25 anni nel territorio di Cerignola per generare inclusione sociale attraverso il lavoro dignitoso nei campi.
28 Giugno 2021 / Humus Job
I Tesori inestimabili della Terra
La Cooperativa I Tesori della Terra è di Cuneo, si prende cura della Terra e delle persone e ha scelto di fare parte della Rete di Humus Job.
21 Giugno 2021 / Lavoro
Agri-cultura: sostantivo femminile
Agricoltura: un sostantivo femminile e l'importante ruolo della donna tra cambiamenti nella storia, innovazione, fatiche e canti popolari
15 Giugno 2021 / Rete
Le Comunità a Supporto dell’Agricoltura o CSA
Le Comunità a Sostegno dell'Agricoltura - le CSA - sono un modello concreto per costruire un cambiamento in agricoltura che passa attraverso condivisione, corresponsabilità, valore del cibo e del lavoro di chi lo produce
7 Giugno 2021 / Humus Job
Verde Vivace il colore dell’olio di Salla e Antonino
Calabria, olio extravergine d’oliva, una coppia calabro-finlandese e l’idea che il cambiamento in agricoltura passi anche dal lavoro regolare ed equo.
31 Maggio 2021 / Lavoro
La vita dei migranti tra campi e questure
Quali sono le conseguenze del lavoro irregolare per gli stranieri? Il circolo vizioso che attanaglia l'umanità dei migranti tra lavoro e documenti.
24 Maggio 2021 / Rete
“Chi fa da sé fa per tre” o “L’unione fa la forza” ?
Dall'approccio ingegneristico origina il modello economico competitivo, da quello etico il modello cooperativo. E' possibile emanciparsi dalle logiche egoistiche del mero profitto e favorire un’economia partecipata e socialmente equa?
17 Maggio 2021 / Humus Job / Rete
L’Alveare che dice Sì! a Humus Job
Una sinergia tra realtà diverse - ma unite da visioni comuni - che amplifica la portata delle singole azioni nel perseguimento di un obiettivo condiviso: creare una filiera corta ed etica per i lavoratori, i produttori e i consumatori.
13 Maggio 2021 / Voce ai lettori
Gli invisibili in agricoltura
Come ogni anno sta per iniziare la campagna di raccolta di frutta e verdura nelle nostre campagne. Se è il lavoro degli immigrati a produrre il nostro cibo, quello stesso lavoro scompare dalla vista nella narrazione ufficiale.
10 Maggio 2021 / Lavoro
Lavoro equo e regolare: piccoli passi di consapevolezza
Cause e conseguenze del lavoro irregolare sui lavoratori e sulle aziende agricole in Italia.
3 Maggio 2021 / Rete
La Rete d’impresa di Humus Job: respiro nazionale e organizzazione territoriale
Un contratto di rete per aumentare la sostenibilità delle piccole e medie aziende agricole e contrastare lavoro grigio, nero e caporalato.
29 Aprile 2021 / Lavoro
Articolo 1 della Costituzione Italiana: l’Italia è una Repubblica fondata sul lavoro.
Il 1° maggio è la festa dei lavoratori: una data simbolica per tutte le lotte, passate e attuali, per il riconoscimento dei diritti e della dignità delle lavoratrici e dei lavoratori.
28 Aprile 2021 / Rete
Seminare Comunità: un piccolo seme pronto a crescere
Finanziato da Fondazione Finanza Etica, un progetto che parte dall'agricoltura per creare nuove comunità a presidio dei territori montani.
26 Aprile 2021 / Humus Job / Lavoro
Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori. Parte 2
La storia di Humus Job: esperienza e nuovi incontri, e un modello innovativo per un cambiamento sostenibile in agricoltura.
23 Aprile 2021 / Rete
Reti d’impresa agricole: strumenti per aumentare la sostenibilità.
Un modello per raggiungere obiettivi comuni ancora poco utilizzato. Molteplici vantaggi per una crescita sostenibile.
20 Aprile 2021 / Humus Job
Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori. Parte 1
2 anni di Humus Job e il modello di agricoltura in rete per contrastare il lavoro irregolare nei campi e favorire la sostenibilità economica e sociale per le aziende.
15 Aprile 2021 / Lavoro
Come e perché è nata la legge sul caporalato
Come e perché è nata la Legge sul Caporalato. Le battaglie dei braccianti e i morti per sfruttamento in agricoltura che hanno portato alla nascita della Legge sul Caporalato nel 2016 in Italia.
2 Aprile 2021 / Lavoro
Lo sfruttamento a colori, dal lavoro nero al lavoro grigio
Il lavoro irregolare nel settore agricolo italiano e il ruolo della filiera agroalimentare

Se hai dei dubbi puoi scrivere o parlare con lo staff di Humus Job.